Il Decreto Sicurezza e il portale Alloggiati Web: vediamo cosa cambia per gli host Airbnb

Le proprietà Airbnb più prenotate
15 Gennaio 2019
28 modi per aumentare la visibilità su Airbnb
18 Febbraio 2019
Mostra tutto

Il cosiddetto "Decreto Sicurezza" appena varato dal Governo andrà ad influire, tra le altre cose, anche sugli affitti brevi e quindi sulle norme che gli host Airbnb dovranno rispettare.

In particolare il nuovo decreto ha esteso anche agli affitti brevi, ovvero le locazioni inferiori a 30 giorni, l'obbligo per il padrone di casa di comunicare le generalità dei propri ospiti alla Questura.

Il decreto è molto chiaro anche sulle tipologie di locazione che dovranno adeguarsi. Nell'articolo 19 bis, infatti, viene specificato che anche chi fornisce alloggio in tende o roulotte, i proprietari o i gestori di case vacanza, gli affittacamere, nonché le strutture di accoglienza non convenzionali dovranno rispettare tale obbligo.

Cosa cambia?

In realtà il Decreto Sicurezza chiarisce un'ambiguità nella legge esistente. Anche con la precedente norma, infatti, era presente l'obbligo di comunicare i dati alla Questura, ma solo in caso di ospiti provenienti da paesi al di fuori dell'Unione Europea.

A partire dallo scorso 4 dicembre, data di entrata in vigore del decreto, le cose cambiano. Anche tutti gli host Airbnb saranno tenuti a inviare i dati dei propri ospiti con le seguenti modalità:

  • entro le 24 ore successive all’arrivo, per soggiorni superiori a 1 giorno
  • al momento stesso in cui la casa viene messa nella disponibilità dell’ospite, per soggiorni inferiori alle 24 ore.

Con la nuova legge, inoltre, si potranno ospitare solo persone munite di documenti: carta d’identità, passaporto o altri documenti validi purché dotati di fotografia.

È bene ricordare che sono previste delle sanzioni per chi non rispetta l'obbligo. Nello specifico si rischia l'arresto fino a tre mesi o una multa fino a 206 euro.

Il portale Alloggiati Web

A questo punto ti starai chiedendo: "ok, ma come faccio a comunicare questi dati?"

Per inviare le generalità degli ospiti alla questura è possibile utilizzare il portale Alloggiati Web. Un servizio di invio telematico delle cosiddette Schedine Alloggiati messo a disposizione dalla Polizia di Stato.

Il portale esiste già da tempo: viene infatti utilizzato quotidianamente dalle strutture alberghiere che già dovevamo rispettare l'obbligo.

Il vero problema però è accedere: infatti mentre il servizio è attivo su tutto il territorio nazionale, per ottenere le credenziali di accesso è necessario fare riferimento alla Questura competente per la propria provincia. Questure diverse, modalità diverse.

Quindi la prima cosa da fare è verificare nella lista delle Province presente sul sito come fare per richiedere le proprie credenziali di accesso.

E tu? Hai cominciato ad utilizzare il portale? Fammelo sapere scrivendo nei commenti!