Come guadagnare con Airbnb

Tasso di conversione Airbnb
9 maggio 2017
airbnb
Tassa Airbnb: scopri tutte le ultime notizie
25 maggio 2017
Mostra tutto

Ne hai sentito parlare, hai letto articoli di giornale e post su Facebook ma la tua vera domanda è: come si fa a guadagnare con Airbnb? E' possibile realmente guadagnare dei soldi? E' possibile addirittura lasciare il lavoro e vivere solo dei guadagni Airbnb?

Airbnb è diventato "IL" portale di riferimento per chi vuole affittare un appartamento su internet. Di fatto si è trasformato da un piccolo sito ad una importante fonte di guadagno per alcuni. Ci sono host, infatti, che non solo affittano le proprie case ma prendono in affitto loro stessi altri appartamenti. Li inseriscono su Airbnb e ci guadagano una discreta somma di denaro.

Da questa veloce introduzione potrebbe passare il messaggio che è tutto semplice, che chiunque può lasciare il proprio lavoro e vivere dei guadagni derivanti da Airbnb. Beh, non è così facile ma sicuramente ci si può riuscire a patto che si dedichi a questo tipo di attività impegno e costanza e sicuramente una forte dose di ospitalità!

In questo articolo ti voglio dare qualche consiglio utile su come iniziare e come riuscire a guadagnare con Airbnb.

 

Consiglio #1: Inizia Con Quello Che Possiedi

Sai come sono partiti i due fondatori di Airbnb? Con dei semplici materassi ad aria (da qui il nome di Airbnb, ovvero Bed&Breakfast ad aria) nel loro appartamento di San Francisco. I due ragazzi hanno messo in affitto questi materassi ad aria a 60 dollari a notte. Non male eh?

Questo significa che veramente puoi partire e lanciare la tua attività su Airbnb in qualunque situazione ti trovi. Non devi per forza possedere un appartamento intero o una lussuosa villa per poter entrare in Airbnb. Basta anche una stanza singola con bagno condiviso.

Sai quanti sono gli studenti fuori sede che, invece di affittare a lungo termine una stanza preferiscono metterla su Airbnb? Solo in Italia sono più di 5.000!

Ma anche se non avessi una stanza a disposizione hai mai pensato di affittare la tua casa quando parti per le vacanze? Potresti partire per un weekend o per un mese intero e comunque pagheresti l'affitto, le bollette o il mutuo. Allora perchè non affittare casa mentre sei fuori? Rischieresti non solo di ripagarti le spese per quei giorni che sei via, ma addirittura di guadagnarci qualcosa sopra. E forse arriveresti a ripagarti l'intera vacanza!

Pensi che il tuo appartamento sia vecchio e poco appetibile per il mercato? Ricrediti! Se il tuo appartamento è pulito, ospitale e soprattutto se il prezzo è in linea con le aspettative del potenziale ospite, allora ci sarà sempre qualcuno che vorrà venire da te.

 

Consiglio #2: Reinvesti i Guadagni In Airbnb

Proprio così. Quando comincerai a guadagnare qualcosa dalla tua attività su Airbnb avrai la tentazione di prendere i soldi e spenderli in qualche desiderio che avevi nel cassetto.

Niente di più sbagliato!

Prendi i profitti e reinvestili in Airbnb. Hai un materasso vecchio e scomodo? Comprane uno nuovo. Il muro della stanza è sporco e pieno di fori? Chiama un pittore e fatti sistemare i muri.

Piccoli investimenti come questi migliorano nettamente l'esperienza del cliente.  Il clieente ti lascerà una recensione migliore su Airbnb, tu avrai più recensioni a 5 stelle, salirai nei risultati di ricerca, più persone vedranno il tuo annuncio, più alto sarà il tuo tasso di prenotazione e, a tendere, potrai chiedere più soldi per una notte.

E' un circolo virtuoso che però ti farà guadagnare di più e a rientrare immediatamente dell'investimento.

 

Consiglio #3: Diventa Cintura Nera Di Contabilità

Se vuoi guadagnare con Airbnb devi essere un maestro di contabilità. Questo non significa assolutamente avere una laurea in economia e commercio.

Piuttosto dovrai organizzarti per bene con dei file excel e tracciare tutto quello che esce ed entra da questa attività.

Utilizza excel per rendicontare tutte le spese e le entrate di ogni singolo soggiorno. In questo modo potrai capire, su base ospite, come poter ottimizzare le uscite.

Ti faccio qualche esempio.

Crea un file excel fatto principalmente di due fogli: "entrate" e "uscite". Nel foglio delle entrate organizza i guadagni derivanti dai soggiorni Airbnb.

Nel foglio delle uscite inserisci tutto quello che spendi.  Conservati i singoli scontrini di spesa ed eventualmente fatti aiutare da un commercialista. Lui potrà indicarti come poter detrarre dalla dichiarazione dei redditi tutto quello che hai speso per la tua attività su Airbnb.

Nel mio corso ho predisposto un file Excel completo, già precompilato, su cui potrai inserire le tue spese e le tue entrate. Questo file, oltre a fare i conti, analizza anche i trend di spesa grazie a dei grafici semplici e intuitivi.

 

Consiglio #4: Creati Un Team Infallibile

Se la tua attività comincerà ad andare bene, chiaramente comincerai a ricevere diverse prenotazioni. Insieme alla prenotazioni arriveranno i primi piccoli problemi.

Una doccia che non funziona, uno scarico del bagno che perde acqua. Un termosifone difettoso o una tapparella che non scende.

Sono i piccoli problemi che possono rendere una vacanza per i tuoi ospiti un incubo e portarli a scriverti una recensione negativa su Airbnb.

Per questo è fondamentale riuscire a creare un team di persone che possano gestire ogni possibile problematica durante il soggiorno dei tuoi ospiti. Non sto parlando solo di problemi di manutenzione dell'appartamento.

Potrebbe anche capitare che non potrai essere presente per fare il checkin o il checkout oppure che la donna delle pulizie si ammali. Devi tenere conto di tutte le possibili situazioni. Devi cercare di formare un gruppo di persone che, a chiamata, possa intervenire con te o per tuo conto e risolvere la situazione.

 

Consiglio #5: Acquista Il Corso

Potrebbe sembrare un consiglio di parte ma, te lo dico sinceramente, non lo è.

A prescindere dall'attività Airbnb, quando personalmente voglio cominciare ad intraprendere un'attività che non conosco, o che semplicemente ha una "curva di apprendimento" molto alta, cerco di farmi aiutare da qualcuno che ne sa molto più di me. Acquistare un libro o un corso sono i soldi spesi nel migliore dei modi.

Con il mio corso quello che ho cercato di fare è rendere l'apprendimento molto più facile e veloce per chiunque si voglia avvicinare ad Airbnb. Quando ho iniziato io non c'era nessuno in grado di darmi dei consigli utili su come evitare determinate situazioni che mi hanno portato a perdere centinaia di euro.

Magari avessi avuto io la possibilità di comprare un corso online che mi avesse potuto aiutare in tante situazioni complicate in cui mi sono trovato (danni all'appartamento, ospiti che non si sono presentati, recensioni negative, ecc. ecc.)

Bene, il mio corso nasce da esperienza diretta, da situazione complicate gestite male proprio perchè non sapevo come comportarmi. Come si dice? Con "il senno del poi" sono tutti bravi? Bene, questo è quello che cerco di passare ai miei studenti attraverso il mio corso: il senno di qualcuno che ci è già passato e che sa come risolvere potenziali situazioni che potrebbero rivelarsi disastrose.

 

Conclusioni

Non esiste una scorciatoia per guadagnare con Airbnb.

Devi imparare a ottimizzare i guadagni, massimizzando le entrate e minimizzando le spese.

La cosa migliore che dovresti fare è investire sulla tua formazione.

Perchè la verità è che Airbnb ha una curva di apprendimento molto ripida. E' sicuramente possibile imparare da solo, a patto che tu abbia tanto tempo e soldi da buttare via.

Su AirNinja non offro solo articoli e consigli su post dedicati al mondo Airbnb. Il mio corso online offre una visione completa a 360° sia per chi vuole iniziare questa attività da zero, sia per chi è già host Airbnb ma vuole guadagnare di più e ottimizzare il proprio lavoro.

Se vuoi puoi sempre dare un'occhiata alle recensioni di studenti che hanno già acquistato il mio corso.

Non mi resta che augurarti buon hosting!